Dove mangiare a Chicago

Mangiare a Chicago: la tipica deep dish pizza

Per mangiare a Chicago, così come nelle altre grandi città americane, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Io vi porto qui!

Di cosa vedere a Chicago ho già parlato in un altro articolo, ora invece è tempo di scoprire dove mangiare a Chicago. Del resto è quasi ora di pranzo, ho una gran fame e con la mente voglio tornare nella “Windy City” per farmi venire l’acquolina in bocca con qualche tipico e succulento piatto mangiato durante il nostro soggiorno: costine, bistecche, uova e poi la deep dish pizza… Ah, che bontà! Mai sentita nominare? Guardate qui!

La deep dish pizza è il piatto forte, per non dire tipico, di Chicago. Più che una pizza è una specie di “sfoglia” ripiena di pomodoro e formaggio, dai bordi molto alti, cotta in una teglia come quelle che si usano per infornare le torte. C’è chi sostiene sia disgustosa e chi invece ne va matto. A me è piaciuta parecchio! Certo, niente a che vedere con quelle nostre pizze (a volte) sottili, leggere e digeribili… Questa è un mattone… Ma di un buono che ne avrei mangiate 10 fette!

Oltre alla deep dish pizza, nella bella città che si affaccia sul lago Michigan  ci sono tante cose da mangiare, come del resto in ogni altra grande città americana che si rispetti. Ecco allora i miei suggerimenti su cosa mangiare, ma soprattutto dove mangiare a Chicago:

  • La zona attualmente più trendy e ricca di proposte, non propriamente a buon mercato, è il West Loop.
  • Per una colazione molto succulenta e rigorosamente a base di uova consiglio Eggsperience (35 W Ontario St) a Near North.
Chicago, breakfast da Eggsperience
Breakfast da Eggsperience
  • Per una cena a base di hamburger e al ritmo di blues rigorosamente dal vivo, noi siamo stati da Road House Blues (329 N Dearborn St) sempre a Near North, proprio di fianco ai bellissimi edifici di Marina City: senza infamia e senza lode.
  • Per un veloce sandwich di manzo ci siamo fidati delle guide che incensavano Mr Beef (666 N Orleans St) a Near North, ma personalmente non lo consiglio: il panino era stra unto e non certo memorabile, il locale sporco e piuttosto squallido.
  • Di tutt’altro sapore il brunch da Yolk. E’ una catena con alcuni locali che offre la tipica colazione americana a base di uova, pancakes, waffle, muffin e chi più ne ha più ne metta: noi siamo stati sia a Near North (355 E Ohio St) sia nel South Loop laddove termina il Millennium Park e si apre la distesa verde del Museum Campus (S Michigan Ave @ E 11 St) e siamo rimasti molto soddisfatti. In entrambi i casi l’attesa è stata lunga, ma ben ripagata.
Brunch da YolkChicago, brunch da Yolk
Brunch da Yolk
  • Per la tipica Chicago style pizza, ovvero la deep dish pizza, consiglio la Pizzeria Uno a Near North (29 E Ohio St). Si dice che questo piatto sia stato inventato qui nei lontani anni ’40! La pizza è buona e il locale è molto gradevole.
Chicago, deep dish pizza alla Pizzeria Uno
Deep dish pizza alla Pizzeria Uno
  • Per delle squisite e tenerissime costine di maiale che si sciolgono in bocca (pork ribs), sponsorizzo più che volentieri una taverna dal gusto decisamente retrò anni ’50, fuori dai classici circuiti turistici: si chiama Twin Anchors ed è situato in Old Town (1655 N Sedgwick St). Non si può prenotare ma vale senz’altro una visita. O anche due… 🙂
Chicago, pork ribs da Twin Anchors
Pork ribs da Twin Anchors
Viviana

Autore: Viviana

I viaggi sono la mia passione, insieme al mio lavoro di giornalista e alla mia splendida famiglia: Cuca, Ludo e Vinny. Ho creato questo blog per raccontare le mie esperienze di viaggio, sperando possano incuriosire, essere utili e spronare i più svogliati a scoprire posti nuovi perché altrimenti... non sanno cosa si perdono! I viaggi raccontati nei miei post non sono roba da 5 stelle, super lusso e mete esotiche per pochi fortunati. Si tratta di destinazioni non eccessivamente costose, che non prevedono lunghi periodi lontano da casa e che organizzo da me, leggendo guide turistiche e setacciando il web a caccia di informazioni. Io di solito viaggio in coppia con il mio compagno e nei pochi giorni a disposizione cerchiamo di vedere e visitare quanto più possibile. Basta essere curiosi, aver voglia di scoprire, camminare tanto e... il gioco è fatto! Buon viaggio :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =