Mangiare a Manhattan: ecco dove

Dove mangiare a Manhattan: ristorante La Esquina

Buoni, particolari, di qualità: i ristoranti dove mangiare a Manhattan in cui siamo riusciti a non lasciare lo stipendio.

Per mangiare a Manhattan non c’è che l’imbarazzo della scelta. A qualsiasi ora del giorno e della notte si può sempre trovare qualcosa di aperto per tappare il buco nello stomaco. Dallo street food al ristorante più ricercato, dal fast food alla steakhouse, dall’italiano al fusion modaiolo, New York è un vero paradiso culinario. Non sempre, anzi, quasi mai a buon mercato.

Non avendo chissà quali budget a disposizione io e il Cuca non abbiamo mai fatto gli “sboroni”, quindi in questo post non parlerò di mangiare a Manhattan in ristoranti top che sinceramente non ho mai frequentato, quanto di posticini carini dove ci siamo trovati più che bene pur senza lasciarci un intero stipendio. Per alcuni è vivamente consigliata la prenotazione, magari anche con largo anticipo per non ridursi a trovare un tavolo per cena disponibile soltanto alle 5 del pomeriggio (cosa che per un italiano è a dir poco improponibile). Per prenotare online noi ci siamo sempre appoggiati al circuito Opentable e non abbiamo mai avuto problemi.

Premetto che sia io sia il mio compagno siamo carnivori, quindi nelle nostre trasferte newyorkesi hambuger e bistecche l’hanno quasi sempre fatta da padrona insieme alle uova, con buona pace di trigliceridi, colesterolo e arterie. Ma del resto… Si vive una volta sola e basta non esagerare nei restanti 360 giorni all’anno, no?

Per gli hamburger sono saliti di diritto sul podio sia The Spotted Pig al Village (314 West 11st St.) – memorabile l’hamburger con il Roquefort e delizioso il posto!!! – sia Burger Joint a Midtown all’interno dell’hotel Meridien (118 West 57th St.). Al terzo posto Pj Clarke’s a Midtown East (915 3rd Av.). Medaglia di legno a Lucky Strike a Soho (59 Grand St.).

Mangiare a manhattan da The Spotted Pig
Hamburger con Roquefort: The Spotted Pig
Mangiare a Manhattan: The Spotted Pig
The Spotted Pig, West Village

Per le uova, e in particolare le squisite Eggs Benedict, è davvero super il ristorante Balthazar a Soho (80 Spring St.), anche se decisamente caro.

Mangiare a Manhattan: le Eggs Benedict del ristorante Balthazar
Le famose Eggs Benedict del Balthazar

Per mangiare il pesce a Manhattan, in particolare l’astice, l’aragosta e il sushi, tornerei mille e più volte al The Lobster Place all’interno del bellissimo e caratteristico Chelsea Market (75 9th Av.). Ci si può arrivare a piedi – affamati! – dopo una bellissima passeggiata lungo la High Line che parte dal Meatpacking e arriva a West Chelsea, che è uno dei miei posti preferiti a Manhattan e passa proprio a pochi metri dal Chelsea Market.

Mangiare a Manhattan: The Lobster Place, Chelsea Market
Leccarsi i baffi da The Lobster Place
Mangiare a Manhattan: pesce fresco a The Lobster Place
Banco del pesce, The Lobster Place, Chelsea Market

Per le bistecche, dopo aver provato diverse steakhouse, abbiamo deciso che il nostro preferito resta Keen’s a Midtown (72 West 36th St.), non solo per la squisitezza della carne ma anche per la raffinatezza dell’ambiente.

Per le “porcherie” in vero stile americano uno dei nostri posti cult è Bubby’s Pie Company a Tribeca (120 Hudson St.).

Mangiare a Manhattan: cucina sana e leggera :-) Bubby's Pie Company
Cucina sana 🙂 Bubby’s Pie Company
Mangiare a Manhattan: Hamburger a Tribeca
Hamburger a Tribeca

Infine, vorrei dedicare qualche riga a due posticini molto carini, entrambi modaioli anche se in modo diverso: The Little Owl al Village (90 Bedford St.), in zona “Sex and the City” a due passi dalla casa di Carrie Bradshaw, e La Esquina a Soho (114 Kenmare St.), messicano frequentato da bella gente, modelle incluse, dove fare cena e drink dopo cena.

Mangiare a Manhattan: The Little Owl, Greenwich Village
The Little Owl, Greenwich Village
Ed ecco la mappa con le indicazioni di tutti i ristoranti segnalati in questa guida (fai lo zoom per un maggior dettaglio, allarga per una visione d’insieme).

Viviana

Autore: Viviana

I viaggi sono la mia passione, insieme al mio lavoro di giornalista e alla mia splendida famiglia: Cuca, Ludo e Vinny. Ho creato questo blog per raccontare le mie esperienze di viaggio, sperando possano incuriosire, essere utili e spronare i più svogliati a scoprire posti nuovi perché altrimenti... non sanno cosa si perdono! I viaggi raccontati nei miei post non sono roba da 5 stelle, super lusso e mete esotiche per pochi fortunati. Si tratta di destinazioni non eccessivamente costose, che non prevedono lunghi periodi lontano da casa e che organizzo da me, leggendo guide turistiche e setacciando il web a caccia di informazioni. Io di solito viaggio in coppia con il mio compagno e nei pochi giorni a disposizione cerchiamo di vedere e visitare quanto più possibile. Basta essere curiosi, aver voglia di scoprire, camminare tanto e... il gioco è fatto! Buon viaggio :-)

2 pensieri riguardo “Mangiare a Manhattan: ecco dove”

  1. I must thank you for the efforts you have pput in writing this website.
    I am hoping to check out the same high-grade blog posts
    by you in the future as well. In truth, your creative writing abilities
    has inspired me to get my own site now 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =